Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 

Saggio breve sulla strage in Giappone

Titolo: Strage Giappone: sara un’altra Chernobyl?

Svolgimento:

Venerdì 11 Marzo 2011, il Giappone viene colpito alle 14:46 da un terremoto di magnitudo 9 gradi su 10 della scala Richter, potentissimo se si considera che quello che è avvenuto a l’Aquila il 6 Aprile 2009 era di soli 6 gradi, inoltre secondo le statistiche è stato il quarto più potente al mondo dell’ultimo secolo. Pochi minuti dopo uno tsunami con onde alte più di dieci metri si è abbattuto sulle coste affacciate sul Pacifico seminando morte e distruzione nell'area di Sendai, la più vicina all'epicentro. A Fukushima, dove si trova una delle 55 centrali del Sol Levante, un’esplosione ha provocato il crollo della gabbia esterna di un reattore atomico ed è stato rilevato cesio radioattivo nei pressi dell’impianto. Ad aver aggravato ulteriormente la situazione anche un incendio che ha fatto aumentare in modo molto forte i livelli di radioattività.

Non è escluso il rischio di una catastrofe nucleare. Molti infatti hanno paura che accada una strage come quella accaduta a Chernobyl il 26 Aprile 1986, dove presso la Centrale nucleare V.I. Lenin furono violate tutte le regole di sicurezza portando ad un brusco aumento della potenza del nocciolo del reattore numero 4 della centrale: si determinò così una fortissima esplosione e lo scoperchiamento del reattore. Una nube di materiali radioattivi fuoriuscì dal reattore e ricadde su vaste aree intorno alla centrale che furono pesantemente contaminate, rendendo così necessaria l'evacuazione di circa 336.000 persone. Nonostante siano già passati 5 anni dalla strage vi sono ancora tracce di inquinamento che durante questi anni hanno provocato molte vittime e malattie. Sulla questione che possa accadere un’altra simile strage in Giappone, si fronteggiano due parti: da una parte a dar manforte ai tentativi di rassicurare la popolazione circa la sicurezza della situazione da parte del governo nipponico, arrivano le dichiarazione di alcuni scienziati nucleari degli Stati Uniti che escludono completamente un incidente delle proporzioni di quello avvenuto a Chernobyl, accanto a questi vi sono il premier nipponico e l’Agenzia per la Sicurezza Nucleare giapponese, i quali assicurano che non ci sono le probabilità per cui si generi un disastro come quello di Chernobyl. Dall’altra parte invece, vi è l’Agenzia Nucleare francese, secondo la quale Tokyo non dice la verità. Quest’ultima dichiara che le emissioni radioattive del reattore 1 sarebbero molto più consistenti di quanto dichiarato dal governo nipponico. Ma la Francia non è l’unica a parlare di mancanza di verità da parte del Giappone. Masashi Goto, ex progettista di centrali nucleari, ha accusato il governo giapponese di non dire tutta la verità sulla situazione negli impianti danneggiati dalle calamità naturali. Secondo Goto, per il Giappone “si prospetta una crisi gravissima”: uno dei reattori dell’impianto di Fukushima è “altamente instabile“. Il governo giapponese ha dichiarato finora che un’eventuale fusione non porterebbe al rilascio di dosi significative di materiale radioattivo. Ma Goto risponde: “I reattori di Fukushima-Daiichi sono sottoposti a aumenti di pressioni ben oltre i livelli previsti quando sono stati costruiti“. Secondo l’esperto, ci sarebbe “il grave rischio di una esplosione con materiale radioattivo sparato su un’area molto vasta, ben oltre l’area di evacuazione di venti chilometri imposta dalle autorità“.
Così il Giappone continua a tremare, questa volta soprattutto per la paura. E l’economia è fortemente minacciata dalla tragedia.

 

 

 

  

mappa sito

webmaster di : www.davidanna23.com ; www.europacostruzioni.com ; www.movidaloungebar.it ; www.betontransport.it ; www.butticemoto.com ; www.auto-rizzo.it ; www.pianogatta.it ; www.laperlapreziosi.it ; www.anticoforno.net ; www.calcestruzzilacolonna.it ; www.globalserviceoptimal.it ; www.pasticceriaexcelsior.com ; www.mondialplast.com ; www.villabarone.net ; www.movidaloungebar.it ; www.arabianhorseranch.eu ; www.bbsicilianwhitehorse.it ; www.aziendaagricolavella.it ; www.radioexit.it ; www.vlaboutique.com ; www.merceriadamariella.it ; www.musicalbarrandisi.com

info@davidanna23.com - davidanna23@hotmail.it - 3394134169